Archivi categoria: Alimentazione

COSA STIAMO TROVANDO NEI CIBI, NELLE VITAMINE E NEGLI INTEGRATORI È INCREDIBILE!

Dopo aver analizzato al Natural News Forensic Food Labs [NDR: un progetto di analisi  in laboratorio che Mike Adams sta portando avanti da tempo] 1000 cibi, tra cui integratori, vitamine, cibi da fast food e note bevande, per misurare la presenza o meno di metalli pesanti in essi, le mie conclusioni sono cosi allarmanti ed urgenti che non posso trattenermi.

L’articolo continua nel nuovo indirizzo:http://www.pianetablunews.it/?p=21890

IL LATTE AUMENTA IL RISCHIO DI CANCRO, LO CONFERMA L’UNIVERSITÀ DI HARVARD

Da piccoli beviamo il latte per nutrirci, come del resto fanno tutti i cuccioli di mammiferi. Ma poi siamo gli unici che continuamo ad assumerlo anche da adulti. Ed è proprio da questa banale considerazione che si scatenano le discussioni sul latte: fa bene o fa male? La prestigiosa università americana di Harvard ha pubblicato una guida per una sana alimentazione che offre consigli nutrizionali sugli alimenti che dovrebbero comporre una dieta con poco latte.

L’articolo nel nuovo indirizzo:http://www.pianetablunews.it/?p=21781

ECCO I CIBI PER ABBASSARE IL COLESTEROLO

Il colesterolo è uno dei valori su cui cade maggiormente l’occhio quando si fanno le analisi del sangue e, con l’avanzare dell’età, va tenuto maggiormente sotto controllo: livelli alti di colesterolo aumentano di venti volte l’insorgenza di malattie coronariche in generale, e valori elevati di colesterolo LDL in particolare possono causare arteriosclerosi e malattie cardiovascolari, anche gravi come infarto e ictus; tuttavia esistono cibi per abbassare il colesterolo.L’articolo continua nel nuovo indirizzo:http://www.pianetablunews.it/?p=21677

Mangiare ogni giorno verdure può lasciare il vostro cervello più giovane di 11 anni 

verdura verdure declino mentale

Molte persone sono convinte che le verdure non apportano particolari benefici alla salute. Ma lo sapevate che mangiare solo una porzione di foglie verdi al giorno potrebbe prevenire la demenza?

I ricercatori della Rush University di Chicago (USA) annualmente hanno valutato la dieta e la capacità mentale di circa 950 anziani per periodo che va da  due a dieci anni. L’articolo continua nel nuovo indirizzo:http://www.pianetablunews.it/?p=21638

 

La cromoterapia applicata a tavola. Come usare i cibi per ottenere i risultati che vogliamo

Rainbow-Diet

Lo studio della luce ha portato la conoscenza dell’effetto che la luce ha sull’uomo. Le differenti lunghezze d’onda vengono interpretate dal cervello come colori, che vanno dal rosso delle lunghezze d’onda più ampie (minore frequenza), al violetto delle lunghezze d’onda più brevi (maggiore frequenza). Noi non possiamo vedere oltre il viola (ultravioletti) e sotto il rosso (infrarossi), gli animali hanno una diversa percezione a seconda della specie.

Continue reading La cromoterapia applicata a tavola. Come usare i cibi per ottenere i risultati che vogliamo

6 cibi infiammatori: ecco con cosa li possiamo sostituire

Sapete quali sono i cibi infiammatori più dannosi e che li possiamo tranquillamente sostituire con equivalenti molto più sicuri per il nostro organismo? Scopriteli qui!

Si parla spesso di dieta naturale ed alimentazione sana come chiave d’accesso al benessere psico-fisico del nostro organismo, il più delle volte soffermandosi sui cibi da evitare, quasi mai sui loro sostituti, eppure esistono almeno 6 cibi infiammatori, tanto dannosi per l’organismo quanto facilmente sostituibili con prodotti più sani e naturali. Introdotti nell’alimentazione quotidiana, possono salvare le nostre arterie, il cuore e il fegato dai pericoli di una dieta zeppa di sostanze altamente ‘infiammatorie’.

Continue reading 6 cibi infiammatori: ecco con cosa li possiamo sostituire

Guerra dell’OMS allo zucchero. Per il bene di adulti e bambini, limitarne il consumo giornaliero

zucchero

L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda di dimezzare la dose giornaliera attualmente raccomandata di zucchero, portandola a meno del 10% del consumo energetico totale, e afferma che un’ulteriore riduzione al di sotto del 5% (pari a circa 25 grammi o 6 cucchiaini al giorno) potrebbe fornire benefici per la salute di adulti e bambini. Le nuove linee guida pubblicate mercoledì a Ginevra riguardano gli zuccheri liberi monosaccaridi (come il glucosio, fruttosio), i disaccaridi (come saccarosio aggiunto ad alimenti e bevande), e quelli naturalmente presenti nei cibi come nel miele e succhi di frutta. Limitandone il consumo, si riduce il rischio di sovrappeso, obesità e carie, ricorda Francesco Branca, direttore del Dipartimento Nutrizione per la salute e lo sviluppo dell’OMS.

Continue reading Guerra dell’OMS allo zucchero. Per il bene di adulti e bambini, limitarne il consumo giornaliero

10 modi per assumere proteine senza mangiare carne

fagioli

Le proteine rappresentano un elemento essenziale per il nostro corpo, in particolare per costruire e riparare i tessuti. Inoltre, rispetto ai carboidrati richiedono più tempo per essere digerite, saziano di più e aiutano a mantenere un corretto peso. Ma se pensate che le proteine si trovino solamente in prodotti animali (carne, latticini e pesce), vi sbagliate di grosso: molte fonti diorigine vegetale contengono quantità ottimali di proteine… Date un’occhiata, dunque, a queste deliziose alternative, tutte ricche di proteine vegetali!

Continue reading 10 modi per assumere proteine senza mangiare carne

L’uomo si nutriva di sola frutta – Lo dimostra uno studio paleontologico

hominids-fruits-vegetables

Studi preliminari sui denti fossili hanno condotto il Dott. Alan Walker, antropologo dell’Università John Hopkins a suggerire una ipotesi sensazionale: gli antenati umani, in origine, non erano prevalentemente mangiatori di carne e neppure di semi, germogli, foglie o erbe. Né erano onnivori. I loro denti invece sembrano mostrare le tipiche caratteristiche di chi si nutriva di una dieta a base di frutta.

Continue reading L’uomo si nutriva di sola frutta – Lo dimostra uno studio paleontologico

Come Riconoscere l’Intolleranza al Glutine

Studi medici hanno stimato che l’1% della popolazione è celiaca, una malattia che può causare danni all’intestino tenue dovuti a una forte reazione allergica al glutine. Il glutine è una proteina che si trova nel grano e nei suoi derivati. Anche le persone che non sono celiache possono mostrare reazioni intestinali o immunitarie al glutine, e la comunità medica crede che circa il 10% della popolazione potrebbe essere intollerante al glutine.[1] Anche se non esiste alcun test medico per l’intolleranza al glutine, puoi seguire questi passaggi per riconoscerla e iniziare la strada verso un futuro più sano.

Continue reading Come Riconoscere l’Intolleranza al Glutine