Archivi categoria: scienza

I dinosauri avevano tante piume: lo confermano nuovi fossili trovati in Siberia

Kulindadromeus zabaikalicus

I realizzatori del film “Jurassic Park” avrebbero dovuto aggiungere molto più piumaggio ai loro dinosauri generati al computer: i ricercatori dicono che i fossili rinvenuti in Siberia suggeriscono che le piume erano molto più diffuse tra i dinosauri di quanto si pensasse.

I paleontologi hanno da tempo notato che una classe di dinosauri teropodi aveva piume, sulla base di un’attenta analisi dei fossili provenienti da formazioni geologiche in Cina. I Teropodi erano carnivori, come il Tyrannosaurus rex. Continua a leggere

macachi

Anomalie nel sangue dei macachi di Fukushima: quali i rischi?

1024px-Wildlife_primate_monkey-of-japan_macaca-fuscata_closeup_31-05-2010
RICERCA – A più di tre anni dall’incidente nucleare di Fukushima, i rischi legati ai materiali radioattivi rilasciati nell’ambiente non smettono di far discutere. Mentre gli ingegneri della TEPCO, la Tokyo Electric Power Company, sono impegnati in una lotta contro il tempo per la costruzione di una barriera di ghiaccio che bloccherebbe la fuoriuscita di acque radioattive nell’oceano, una ricerca suggerisce che l’esposizione a materiali radioattivi potrebbe avere conseguenze sulle cellule del sangue in una popolazione di primati che vive nei pressi della centrale di Fukushima.
Lo studio è stato condotto da un gruppo di ricercatori giapponesi, e pubblicato su Scientific Reports. Continua a leggere

IBERNAZIONE UMANA? -Al via la sperimentazione

IBERNAZIONE UMANA? -Al via la sperimentazione

TENERE IN VITA I PAZIENTI SOSPENDENDO O MEGLIO RALLENTANDO LE FUNZIONI VITALI di un individuo mediante mezzi esterni, senza però causarne la morte. Dilatare il tempo a disposizione dei chirurghi per portare a termine un intervento salvavita. Stiamo parlando della tecnica nota come “animazione sospesa”, il passo prima di una vera e propria ibernazione, la conservazione del corpo al riparo dall’”usura del tempo” tramite processi medici standardizzati. Il nome evoca scenari da film, ma la sperimentazione è in fase avanzata. La messa in pratica clinica di questo metodo rivoluzionario sta avvenendo al Presbyterian Hospital UPMC di Pittsburgh, in Pennsylvania, negli Stati Uniti. Continua a leggere

Per gli scienziati russi il teletrasporto non è più fantascienza

TeletrasportoIl teletrasporto non è più fantascienza, gli scienziati dell’Istituto di Fisica e Tecnologia di Mosca (MFTI) lo hanno dimostrato.

In futuro sarà possibile percorrere lunghe distanze senza l’applicazione di forza fisica ed essere contemporaneamente in due posti. Ad esempio, a Pechino o Mosca o in Siberia e nelle isole della Nuova Zelanda. Non è escluso il teletrasporto per l’esplorazione dello spazio. Continua a leggere

Fisica inspiegabile: come generare 200 volt con farina e un vaso di plastica

terremoti falsi colori

Questa esperienza è interessante e, ancora, non ha alcuna spiegazione scientifica: Versare la farina in un vaso di plastica, e scuoterlo in modo da formare una crepa nel mezzo della farina. Ogni volta che si apre o chiude la crepa , si crea una tensione che può raggiungere fino a 200 volt , e nessuno può spiegare come questo accade.

Quando gli scienziati hanno finito di giocare con farina e pentole plastica , e hanno raggiunto un fenomeno inspiegabile? In realtà, essi cercavano di spiegare un altro fenomeno che ha guadagnato il riconoscimento scientifico ed è inoltre chiede una spiegazione: il fulmine a sfere luminose che compaiono prima dei terremoti. Continua a leggere

Funghi allucinogeni e Lsd combattonno depressione e aprono la mente

Aprire le porte della percezione, viaggiare, espandere la mente, un fenomeno misterioso, e ancora poco chiaro anche per la scienza: lo stato di coscienza alterata che accompagna l’assunzione di sostanze allucinogene. Il principio attivo dei “funghi magici”, ovvero funghi con sostanze psicoattive, sono legati a un potenziamento dell’attività nelle parti evolutivamente più antiche del cervello, come l’ippocampo e il giro del cingolo anteriore, fortemente legate alla modalità emotiva di pensare, e a una contemporanea disorganizzazione delle aree che presiedono al pensiero di alto livello. Ma non solo: oltre a questo schema di attività che ricorda molto quello che si osserva durante il sogno, le diverse aree cerebrali entrano in comunicazione fra loro lungo percorsi che normalmente non vengono attivati, o quanto meno non vengono attivati tutti nello stesso momento. Una circostanza, questa, che potrebbe dar conto della descrizione dell’esperienza psichedelica come di una “espansione della mente”. Continua a leggere

Effetti del fumo, video shock: bastano 60 sigarette e i polmoni diventano neri

Ormai, la maggior parte delle persone sanno che il fumo può causare una serie di malattie, come il cancro ai polmoni e malattie cardiache. Un insegnante in Hong Kong, Ryan Au, era così preoccupato per il fatto che i suoi studenti stavano cominciando a fumare, che ha voluto istituire una manifestazione che mostra gli effetti del fumo su dei polmoni di maiale. Au è un insegnante allo Yan Chai Hospital Tung Chi Ying Memorial School di Hong Kong. Continua a leggere

Esperimenti psicologici sugli utenti dei social network

Esperimenti psicologici sugli utenti dei social network

Sheryl Sandberg, vice di Mark Zuckerberg, si è scusata pubblicamente per il test psicologico condotto di nascosto online con la partecipazione di 700 mila utenti di Facebook. Questo test ha provocato un grande scandalo. Il social network ha manipolato in segreto le emozioni di singoli utenti per confermare l’ipotesi sulla influenza esercitata dalle stesse sullo stato emotivo di altri membri della comunità online. Continua a leggere

Quando la fantascienza diventa realtà: costruito un nanosommergibile che viaggia dentro le cellule

Il sommergibile del film ‘Viaggio allucinante’ non e’ piu’ solo un’idea da fantascienza. Ricercatori delle universita’ di Miami e dell’Ulster hanno infatti costruito un ‘nanosommergibile’ che, anche se non e’ in grado di trasportare nel corpo umano medici miniaturizzati, con il suo diametro di 15 miliardesimi di metro puo’ viaggiare all’interno delle cellule, attraversandone la membrana che le protegge.  Continua a leggere