Archivi categoria: Misteri

image

Svolta shock a Canneto di Caronia: indagato 25enne accusato di essere l’autore dei misteriosi incendi

Svolta shock nell’intricata vicenda dei misteriosi incendi che da dieci anni divampano senza apparente spiegazione a Canneto di Caronia, in Sicilia. La notizia è su tutti i principali siti italiani: Repubblica, Ansa, Corriere della Sera, TgcomAlle prime luci dell’alba di oggi i Carabinieri della Compagnia di Santo Stefano di Camastra, hanno effettuato 11 perquisizioni ad abitazioni e veicoli di Caronia. Le attività – delegate dalla Procura della Repubblica di Patti – hanno, inoltre, comportato la notifica di un’informazione di garanzia a persona sottoposta ad indagini per i reati di incendio e danneggiamento seguito da incendio continuati, relativi a diversi episodi incendiari connessi fra loro e commessi, fra il 20 luglio 2014 ed il 08 ottobre 2014, nella frazione di Canneto di Caronia. Le perquisizioni sono state eseguite nell’intento di individuare strumenti atti ad appiccare con rapidità il fuoco, dispositivi generatori di combustione e altre cose pertinenti ai reati per i quali si procedeLe attività odierne si stagliano nel contesto di un’indagine per la quale gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo.  Continua a leggere

L’IGNOBILE E ASSURDA BUFALA DEL TERREMOTO DI “12 GRADI” SCOMPARSO ARTIFICIALMENTE DALLE MAPPE

Continua a dilagare, in alcuni blog in rete, la convinzione che la gente sia “tutta” completamente ignorante e che si possa manipolare chiunque con il sensazionalismo spicciolo
Redazione Blue Planet Heart

Da un paio di giorni, dal giorno venerdì 17 ottobre (guarda caso) sta circolando in rete, sempre sui soliti siti, una notizia che avrebbe dello sconvolgente, soprattutto per la grandezza della falsità della stessa: “un terrificante terremoto di 12 gradi sarebbe scomparso dalla mappe!” Continua a leggere

Terrore in Toscana, avvistato “Ufo” sulle Alpi Apuane: famiglia terrorizzata

http://www.diregiovani.it/codimmagine/47300/Ufo%20Alpi%20Apuane.jpg
L’episodio risale al 5 aprile scorso ma è stato reso noto solamente ora. Un oggetto di forma circolare ellittica, di circa 8-10 metri di diametro, alto pochi metri da terra che emanava della luce blu elettrico: è l’Oggetto volante non identificato, avvistato da un impiegato e dalla moglie sulle Alpi Apuane: il caso, già denunciato ai carabinieri di Massa, è stato reso noto nel corso del terzo congresso internazionale del Cun, il Centro ufologico nazionale, che si è appena svolto a Roma. Secondo Vladimiro Bibolotti, presidente del Cun, si tratta di “uno degli avvistamenti più importanti degli ultimi quindici anni”. CLICCA QUI’ per le NEWS.

Continua a leggere

I roghi spontanei di Canneto: perchè nessuno indaga?

Sembra un bollettino di guerra. Giorno e notte, divampano di nuovo quei roghi inspiegabili che dieci anni fa hanno portato alla ribalta internazionale il caso di Canneto di Caronia. Dieci anni dopo, tutto è tornato come prima- anzi, peggio di prima, a giudicare dalle immagini e dalle testimonianze che arrivano da questa piccola frazione  sul mar Tirreno, tra Messina e Palermo. Peggio, perché ora le famiglie si sentono completamente abbandonate.

CANNETO DI CARONIA: UNA PANCHINA DI LEGNO VA IN FIAMME
CANNETO DI CARONIA: UNA PANCHINA DI LEGNO VA IN FIAMME

Continua a leggere

IL REGNO DELLE HAWAHII APPROVA I PROTOCOLLI PER IL CONTATTO ET

 Il 7 settembre 2014, i rappresentanti politici del Regno delle Hawaii hanno approvato formalmente un insieme di protocolli di contatto per i visitatori extraterrestri presso l’Hawaii’s Star Visitor Sanctuary, nella regione di Puna. Il Santuario è stato proposto in una Dichiarazione approvata da cinque rappresentanti del Regno il 28 maggio 2014. È la prima volta che i rappresentanti di uno stato sovrano hanno approvato pubblicamente misure ufficiali che riguardino l’apparizione e/o il contatto con civiltà extraterrestri.

Continua a leggere

MISTERIOSA STATUETTA RAFFIGURANTE UN RAZZO SPAZIALE CON PILOTA SENZA TESTA RITROVATA IN TURCHIA

Il reperto è conservato nel Museo Archeologico di Istanbul, ma non è esposto al pubblico. Perchè? E’ un fake?
Redazione Blue Planet Heart
 
Durante alcuni scavi archeologici effetuati nel 1973 a Tushpa (oggi chiamata Toprakkale) in Turchia, gli archeologi hanno scoperto un prezioso manufatto in pietra, la cui età stimata è di circa 3000 anni, anche se alcuni esperti hanno messo in dubbio la sua età.
 
L’oggetto, fatto di una morbida pietra marrone-giallastra, è stato studiato dal famoso ricercatore e autore Zecharia Sitchin, che descrive il manufatto come segue: Continua a leggere

LA CHIESA, IL MIT E GLI ALIENI

Parla Guy Consolmagno, il gesuita della Specola vaticana invitato dalla NASA a presentare il suo ultimo libro. “Se domani venisse una spedizione di marziani verdi, con il naso lungo e le orecchie grandi come vengono dipinti dai bambini.
Ma se uno di loro dicesse «io voglio il battesimo» cosa accadrebbe?” si era espresso così papa Francesco lo scorso 12 maggio nel corso dell’omelia quotidiana a Santa Marta commentando una pagina degli Atti (11, 1-18).

Continua a leggere

La Georgia Guidestone

Un nostro caro lettore, nella sezione:

- Hai domande o dubbi

ci ha posto un quesito molto interessante. Lo definisco in questo modo perchè l’argomento trattato, anche se poco noto in Italia, fa discutere già da moltissimi anni negli Stati Uniti.

Di cosa si tratta?

Il punto di partenza della nostra discussione è la cosiddetta “Georgia Guidestone”. Di cosa si tratta? In realtà, potremmo definirlo un monumento moderno molto recente che si trova, come il nome stesso suggerisce, in Georgia negli Stati Uniti. Lo definisco moderno perchè il manufatto in questione è stato commissionato nel 1979 ed inaugurato nel 1980.

Per prima cosa, vi mostro una foto del Georgia Guidestone:

La Georgia Guidestone
La Georgia Guidestone

Continua a leggere

SEGRETI D’EGITTO

I grandi monumenti non vennero costruiti dagli egizi, ma da una Civiltà Umana Globale che si estese su tutta la terra dopo la fine dell’ultima glaciazione. La scoperta che l’allineamento delle tre piramidi di Giza riproduce esattamente quello che presentavano nel cielo d’Egitto le tre stelle della Cintura d’Orione diecimila anni fa, ha rafforzato di recente le idee di quei tanti divulgatori di una archeologia eretica i quali da tempo vanno sostenendo una tesi finora rigettata dalla cultura accademica: quella cioè che, anteriormente alle civiltà storicamente accertate, le cui prime testimonianze risalgono al quarto millennio A.C, sulla Terra vi sia stata una civiltà scomparsa, in grado di realizzare monumenti di grande imponenza e in possesso di una cultura molto evoluta. Questa civiltà si sarebbe estinta in seguito ad eventi che non conosciamo, probabilmente un mutamento climatico, ma alcune sue grandi testimonianze ancora rimangono, e soprattutto tracce della sua cultura sono individuabili nel sapere della società evolutesi nei millenni successivi, quelle su cui non mancano documenti archeologici e storici.

Continua a leggere

Quando la Smithsonian Institution scoprì un’antica colonia egiziana nel Grand Canyon

Secondo un articolo pubblicato su un quotidiano dell’inizio del ventesimo secolo, all’interno del Gran Canyon, Arizona, esisterebbe un enigmatico sistema di gallerie, prova di un’antica presenza egizia in Nord America. Tuttavia, le indagini e i riferimenti a questa incredibile scoperta sono caduti nel dimenticatoio. Cosa hanno trovarono realmente gli archeologi? È tutto falso, o c’è qualcosa di vero che è stato nascosto all’opinione pubblica?
gran-canyon-egitto

Continua a leggere

ENERGIA DI LUCE DALLE MANI CHE GUARISCE

Tutte le antiche culture e le scuole di saggezza affermano che l’uomo è un “entità energetica”, costituita da un Corpo di Luce elettromagnetico. Tale corpo energetico sarebbe il mediatore tra il mondo fisico e il mondo spiurituale e gli Antichi ci hanno tramandato che questo poteva essere impiegato da coloro che erano iniziati ai misteri per guarire sé stessi e gli altri.

Continua a leggere

Seth Shostak: “Ecco perché credo che troveremo gli alieni”

Seth Shostak, astronomo presso l’Istituto SETI, ha spiegato nel corso di un’intervista, il motivo per cui la ricerca di vita intelligente è così importante e perché potremmo presto trovare -secondo lui- le prove che non siamo soli nell’universo. La conversazione è stata organizzata con una sessione pubblica di domande e risposte su Reddit, in cui Shostak ha affrontato tanti argomenti diversi: dal celebre segnale Wow, all’ipotesi della panspermia, al problema etico e di gestione della rivelazione ufficiale di un segnale extraterrestre. Molti giornali a partire da Scienze 2.0 hanno ripreso le sue riflessioni. A seguire le sue risposte. Continua a leggere