Archivi categoria: Il pianeta in real time

Tre forti terremoti in 3 giorni: l’Italia sta ruotando ed è “bombardata”, continua la “tempesta sismica”

01

Tre forti terremoti in tre giorni intorno all’Italia: prima quello di magnitudo 5.6 in Grecia di venerdì sera, avvertito in tutto il Mediterraneo centrale e orientale e quindi su gran parte del Sud. Poi quello di sabato mattina in Calabria, magnitudo 5.0 alle 12:24 al largo di Crotone e infine la scossa di ieri sera, alle 21:27, sempre magnitudo 5.0 al confine tra Italia e Francia, molto più superficiale di quella calabrese al punto da aver provocato dei danni nelle zone interne della Francia (qui le foto).
Il tutto mentre continuano a verificarsi molte scosse minori lungo tutta la penisola, e non si fermano numerosi sciami sismici ancora attivi, su tutti quello di Gubbio e Città di Castello in Umbria. Continua a leggere

Le meravigliose immagini dell’abbraccio bollente tra due Isole Vulcaniche

La nascita e crescita di un’isola del Pacifico che si unisce all’isola “gemella”
REDAZIONE BLUE PLANET HEART  
 
“New” Pacific Island Consumes Its Neighbor

acquisita il 30 marzo 2014 download large image (2 MB, JPEG, 3368×3368) 
acquisita il 30 marzo 2014 download GeoTIFF file (18 MB, TIFF)
Nel novembre 2013, un vulcano posto sul fondale marino nell’Oceano Pacifico occidentale, ha eruttato materiale sufficiente per elevare la cima del proprio cratere al di sopra della linea di galleggiamento. La nuova isola, detta Niijima, è emersa a soli 500 metri dalla Nishino-shima, un’altra isola vulcanica che era comparsa e che poi si era successivamente ampliata nel 1973-74.

Continua a leggere

Terremoti, allarme negli USA: forti scosse anche a Yellowstone dopo la California, esperti preoccupati

02

Dopo le forti scosse di terremoto degli ultimi giorni in California, intorno Los Angeles (sabato la più intensa, di magnitudo 5.1, seguita da uno sciame di oltre 200 terremoti di cui alcuni di magnitudo superiore a 4), la terra ha iniziato a tremare anche nel temuto Parco di Yellowstone, dove si cela il super-vulcano più pericoloso del mondo. Proprio nella giornata di domenica, infatti, si sono verificate ben 5 scosse nella zona del vulcano. La più forte è stata di magnitudo 4.8 , ad appena 6.8km di profondità. Continua a leggere

La frana da 68 milioni di tonnellate di roccia che nessuno aveva visto!!

Rilevata dai sensori sismici di tutto il mondo è stata individuata grazie ad un pilota di elicottero e da foto della NASA

Uno dei più grandi frane naturali degli ultimi anni ha avuto luogo in una zona remota del sud-est dell'Alaska il 16 febbraio, quando 68 milioni di tonnellate di roccia e detriti caduti giù una montagna lasciando depositi di 40 piedi profondo

Una delle più grandi frane naturali degli ultimi anni ha avuto luogo in una zona remota del sud-est dell’Alaska, il 16 febbraio, quando 68 milioni di tonnellate di roccia e detriti si sono staccati da una montagna lasciando depositi di materiali spessi anche 12 metri.  Continua a leggere

Paura negli Usa per un virus che paralizza i bambini: “simile alla poliomielite”

Ignote le cause, probabilmente si tratta di un’infezione virale. La notizia è riferita dalla Nbc News, ma c’è chi parla di almeno una ventina di persone colpite.

Paura negli Usa per un virus che paralizza i bambini:

E’ allarme in California per un virus sconosciuto, apparentemente simile alla poliomielite, che ha paralizzato almeno 5 bambini, secondo quanto accertato dalla University of California di San Francisco. La notizia è riferita dalla Nbc News, mentre sul sito di Bbc Health si parla di una ventina di persone colpite dall’infezione della quale si parlerà anche nel corso del meeting annuale della American Academy of Neurology a Philadelphia. In particolare, i piccoli (tra i 2 ei 16 anni) sono risultati positivi all’enterovirus-68, un agente infettivo che però – a differenza degli altri enterovirus più comuni – è stato in precedenti ricerche associato a sintomi simili a quelli della poliomielite. Continua a leggere

Il Giappone lancia l’allarme calamari giganti – FOTO

Tanti, troppi per i pescatori. Negli ultimi mesi sono aumentati gli avvistamenti e le catture di calamari giganti. Un numero elevato, mai riscontrato prima nelle acque del Giappone.

calamari giganti invasione giappone

All’inizio di gennaio due calamari giganti sono stati catturati in occasioni diverse al largo del porto di Toyama e Sado Island. Altri tre di dimensioni tra i 3 e 4 metri di lunghezza si sono spiaggiati a Sado e Himi nello stesso mese.  Continua a leggere

La sequenza sismica del Matese

Fig.5: Mappa di pericolosità sismicaDopo il primo articolo comparso qualche settimana fa:

Cos’e’ successo in Sardegna?

la nostra cara amica Patrizia ha deciso di concederci il bis, con un nuovo post sulla sismologia della nostra penisola. Questa volta ci spostiamo nel matese per capire cosa sta succedendo nella zona, se veramente e’ in corso uno sciame sismico come qualcuno sostiene e, soprattutto, per far capire alle popolazioni del posto come comportarsi. Chi meglio di una geologa puo’ raccontarci queste notizie? Continua a leggere

La fusione dei ghiacci della Groenlandia sta spostando l’asse di rotazione terrestre

Lo spostamento naturale dei poli dovuto agli aggiustamenti della crosta ha subito una brusca variazione e accelerazione dal 2005 ad oggi per la fusione del ghiaccio della Groenlandia, causato dall’effetto serra.Spostamento-polo-nord

Stiamo spostando l’asse di rotazione terrestre: questa è una notizia che va aggiunta all’elenco dei fatti che hanno portato il premio Nobel Paul Crutzen a battezzare come Antropocene la nostra era corrente. Uno studio effettuato da Janli Chen e colleghi dell’università del Texas e presentato all’incontro della American Geophysical Union mostra infatti che lo spostamento dell’asse di rotazione terrestre (1) ha subito una brusca variazione nel 2005 (grafico a sinistra): se prima era diretto verso sud ad una velocità di 10 cm/anno, ora si sta muovendo verso est  a 20 cm/anno (2) Continua a leggere

Un asteroide è precipitato sulla Terra: 2014 AA è esploso nell’atmosfera

asteroide 2014 AAAnno nuovo, asteroidi nuovi.
La prima roccia spaziale individuata nel 2014 non ha fatto in tempo a riempire la nostra immaginazione che dopo appena 24 ore dalla sua scoperta si è infranta a contatto con l’atmosfera.
2014 AA è esploso il 2 gennaio alle 6.00 ora italiana, sull’Oceano Atlantico, probabilmente al largo delle coste dell’Africa occidentale.
Come riporta il Minor Planet Center il corpo roccioso di circa 5 metri di diametro, si è disintegrato senza creare alcun danno, non riuscendo a sopravvivere all’impatto con l’atmosfera terrestre.
2014 AA è solo il secondo corpo celeste che gli astronomi sono riusciti a rintracciare prima che precipitasse sulla Terra.
Il primo in assoluto fu 2008 TC3, scoperto il 6 Ottobre 2008 circa 20 ore prima che diventasse una palla di fuoco sopra il Sudan. Continua a leggere

Giappone, le spettacolari immagini della nuova isola vulcanica scattate da satellite NASA [FOTO]

6a0148c78b79ee970c01a3fab02257970b-500wiL’attività vulcanica sulla porzione occidentale della Cintura di Fuoco del Pacifico ha generato a fine novembre una nuova isola. La formazione dista circa 1 km da Tokyo, in quelle che sono considerate acque territoriali giapponesi.

L’Advanced Land Imager (ALI) del satelliteNASA Earth Observing-1 (EO-1) ha catturato delle spettacolari immagini a colori l’8 dicembre 2013. Continua a leggere