Archivi categoria: Ambiente

el arbol de las 40 frutas

L’albero con quaranta tipi di frutta

Photo credit: Tree of 40 Frutta / Sam Van Aken

Lo scultore  della Syracuse University Sam Van Aken crea alberi con con oltre 40 tipi diversi di frutta. La maggior parte dell’anno, sembra un albero piuttosto ordinario, ma in primavera, i fiori dell’albero hanno varie tonalità di rosa, cremisi e bianco. Poi, da luglio a ottobre, porta 40 diversi tipi di frutta, tra cui mandorle, albicocche, ciliegie, pesche noci, pesche e prugne.  Continua a leggere

Il clima pazzo porta un’ invasione di tarantole negli Urali

Il clima pazzo porta un' invasione di tarantole negli Urali
© Foto: ru.wikipedia.org/Patrick Edwin Moran /cc-by-sa 3.0
Gli abitanti degli Urali Meridionali sono presi dal panico. Nella regione sono comparse orde di temibili tarantole velenose. I ragni-lupo come sono anche chiamati questi insetti, hanno letteralmente invaso i giardini di frutticoltori. Di giorno gli aggressori si nascondono nelle tane e verso sera escono a caccia e perfino aggrediscono le persone. Gli scienziati si stanno scervellando per le cause di questa invasione inaspettata.

Continua a leggere

Il potere delle immagini dell’eruzione mozzafiato del Sakurajima

Questi scatti mozzafiato del fotografo tedesco Martin Rietze durante l’eruzione del vulcano Sakurajima (Giappone) nel febbraio 2013. 
Nelle immagini, lava, fulmini e il fumo nero del vulcano sono mescolati.
Fulmini  sono ancora sotto inchiesta, le cause di durante le eruzioni dei vulcani  sono ancora poco studiati. Una delle ipotesi più accreditata è che le bolle di magma e cenere alla fonte elettricamente neutra, vengono caricati nella loro ascesa verso la superficie da collisioni che si verificano tra di loro. Il movimento di queste cariche elettriche genera campi elettrici che causano un fulmine.

Continua a leggere

Schiuma per inquinamento nel Lazio?

Ieri, moltissimi siti e giornali hanno dedicato ampio spazio ad articoli ed interviste relative ad un curioso fenomeno che è avvenuto su alcuni tratti delle spiagge del Lazio. In particolare, tutti voi avrete visto le foto della spiaggia di Fiumicino invasa da cumuli di schiuma bianca che occupavano praticamente tutto lo spazio intorno agli ombrelloni chiusi.

Per completezza, vi riporto una di queste immagini scattate da un uomo che stava passeggiando quando ha visto la schiuma arrivare dal mare agitato portata dalla corrente:

Immagini della schiuma sulla spiaggia di Fiumicno
Immagini della schiuma sulla spiaggia di Fiumicno

Continua a leggere

Reti, droni e sottomarini fermeranno le meduse? Nell’Adriatico arriva quella cannibale

meduse Drymonema

Spinta dalla presunta o temuta invasione delle meduse, prolifera lungo tutte le coste italiane – dall’Elba alla Puglia – l’artificializzazione del mare attraverso la messa in opera di reti per fermare questi animali. Secondo quanto ha detto oggi all’Ansa Ferdinando Boero, biologo marino dell’università del Salento e del Cnr-Ismar, è in atto «una grande proliferazione della medusa Pelagia (Pelagia noctiluca) nel Mediterraneo occidentale, mentre in Alto Adriatico è tornata dopo quasi un secolo la Drymonema dalmatinum, la medusa più grande del Mediterraneo con un cappello di circa 80 cm». Continua a leggere

SENSAZIONALE E RARO FENOMENO SUI CIELI DELL’UMBRIA: GLI ARCHI CIRCUMORIZZONTALI

Il fenomeno fotografato in diverse parti dell’Umbria ed è avvenuto insieme ad uno spettacolare “Halo” solare
REDAZIONE BLUE PLANET HEART

Meravigliose imagini scattate oggi in Umbria, in diverse parti della Regione, che hanno suscitato anche locale allarmismo, anche se poi si tratta di un raro, quanto spettacolare, fenomeno atmosfeico:  Continua a leggere

I grandi terremoti sono raddoppiati nel 2014, secondo gli scienziati, anche se la causa resta sconosciuta

Se pensate che ci siano stati più terremoti del solito quest’anno, avete ragione. Un nuovo studio ha riscontrato che ci sono stati più del doppio di grandi terremoti nel primo trimestre del 2014 rispetto alla media dal 1979. “Abbiamo recentemente vissuto un periodo che ha avuto uno dei più alti tassi di grandi terremoti mai registrati”, ha detto l’autore dello studio, Tom Parsons, un geofisico ricercatore dell’US Geological Survey (USGS), a Menlo Park, California.  Continua a leggere

Scoperto il collegamento tra correnti oceaniche e clima della Terra

oceano clima correntiPer decenni, gli scienziati del clima hanno cercato di spiegare perché i cicli glaciali siano diventati più lunghi ed intensi circa 900.000 anni fa, passando da cicli di 41.000 anni per cicli di 100.000 anni. Con il nuovo Studio “Thermohaline circulation crisis and impacts during the mid-Pleistocene transition” pubblicato su Science due ricercatori della Columbia University, Leopldo Pena, del Lamont-Doherty Earth Observatory e Strenven Goldstein, del dipartimento scienze della terra ed ambientali, pensano di aver risolto il mistero. Secondo quanto si legge sul sito dell’Earth Observatory of Columbia University, «I ricercatori hanno scoperto che le correnti oceaniche profonde che spostano il calore in tutto il mondo sono andate in stallo o si sono addirittura fermate, forse a causa dell’espansione della copertura di ghiaccio nel nord. Il rallentamento delle correnti ha aumentato lo stoccaggio di anidride carbonica negli oceani, lasciandone meno nell’atmosfera, il che ha mantenuto le temperature fredde e spinto il sistema climatico in una nuova fase di più fredda ma con meno frequenti glaciazioni».  Continua a leggere

Un villaggio di case sugli alberi in Piemonte è in continua espansione

villaggio alberi

Un intero villaggio che vive sugli alberi di castagno  tra le montagne del NorOvest d’Italia. che coniuga perfettamente vita nella natura, sviluppo sostenibile e i comfort della modernità.

Piccola, di legno e sostenibile, la casa sull’albero è il rifugio in cui vivere una vita tranquilla e a contatto con la natura, una vita in cui non si deve correre e non si deve rincorrere.

Un progetto di vita che è il desiderio di molti, vivere liberi e in simbiosi con la natura pura e semplice è la sfida che si sono proposti di affrontare gli abitanti di questa piccola comunità nata in un bosco di latifoglie. Continua a leggere

Nasce il cemento mangiasmog, l’invenzione da ‘Oscar’ tutta Made in Italy

Un cemento che mangia lo smog? Non è fantascienza bensì un prodotto Italcementi, ora candidato all’Oscar europeo per la migliore invenzione nel settore industriale.

Nasce il cemento mangiasmog, l'invenzione da 'Oscar' tutta Made in Italy.

Quest’anno agli European Inventor Award, gli Oscar per l’innovazione che si terranno il 17 giugno 2014 a Berlino, parteciperà anche l’Italia con un cemento anti-smog, che mangia l’inquinamento: è questa l’incredibile invenzione dell’azienda di Bergamo Italcementi. Si chiama Millennium ed è in grado di assorbire le particelle inquinanti e di trasformarle in aria pulita. Potrebbe diventare un alleato delle città che lottano contro le polveri sottili. Continua a leggere