Gli occhi del mondo sono puntati su Marte,nel mentre sorpresa su Mercurio trovata acqua e molecole organiche

I dati della sonda Messenger (Nasa) confermano la presenza di ghiaccio nelle zone polari di Mercurio, nonostante le altissime temperature raggiunte sulla maggior parte della superficie del pianeta. E sembra esserci anche materiale organico. Il tutto probabilmente proveniente da asteroidi.

Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Continua a leggere

I Maya cucinavano pietanze con palline di argilla

Palline di argilla arrotondate che si trovano in Messico, rivelano una tecnica antica di cucina Maya.

clay balls
Palline di argilla di 1-2 cm di diametro-Stephanie Simms

Questo è un modo in cui i Maya cucinavano il loro cibo, secondo gli archeologi americani che hanno portato alla luce decine di pezzi di argilla arrotondati da un sito in Messico.

La ricerca condotta dall’Instituto Nacional de Antropología e Historia (INAH) con il sostegno finanziario di Millsaps College, ha portato alla luce attraverso lo scavo di una cucina a Escalera al Cielo in Yucatán di 77 palle di argilla complete e 912 frammenti più piccoli. Continua a leggere

I frutti tropicali ricchi di minerali e antiossidanti: vediamo i migliori dalla A alla Z

frutti tropicali

frutti tropicali non sono solo ottimi da mangiare per il loro gusto: anche le loro proprietà sono molto importanti, per mantenerci in salute assumendo delle prelibatezze che madre natura ci offre. Moltissimi i frutti tropicali che ci arrivano da terre lontane che fanno bene al nostro corpo. Quello che dobbiamo fare è solo portarli in tavola o usare i loro olii essenziali per curare tanti piccoli disturbi dell’organismo. Continua a leggere

Elon Musk vuole promuovere un enorme colonia su Marte:il programma prevede di inviare 80.000 persone su Marte ogni anno

Durante il recente meeting della Royal Aeronautical Society di Londra, il fondatore della SpaceX Elon Musk ha proposto la creazione di una colonia su Marte in grado di ospitare 80.000 persone. Qualche tempo dopo, su Twitter, Musk ha rettificato le sue dichiarazioni: il programma prevede di inviare 80.000 persone su Marte ogni anno. Continua a leggere

Trovato un super- super- buco nero in una galassia piccola.Il più massiccio buco nero mai scoperto

Gli astronomi hanno utilizzato il telescopio Hobby-Eberly presso l’Università del Texas a Austin McDonald Observatory per misurare la massa di quello che può essere il più massiccio buco nero mai scoperto:17-miliardi di masse solari nella galassia NGC 1277. Il buco nero insolito rappresenta il 14% della massa della galassia, piuttosto che il solito 0,1%. Questa galassia e molte altre nello stesso studio potrebbero cambiare le teorie su come i buchi neri e le galassie si formano e si evolvono. Il lavoro appare sulla rivista Nature il 29 novembre.

Texas astronomi misura più massiccia, più insolito buco nero con Hobby-Eberly Telescope
Immagine della galassia lenticolare NGC 1277 presa con il telescopio spaziale Hubble. Questa piccola galassia appiattita contiene uno dei buchi neri centrali più massicci mai trovato. Il buco nero ha 17 miliardi di masse solari,  pesa uno straordinario 14% della massa totale della sua galassia. Credit: NASA / ESA / Andrew C. Fabian

 

Continua a leggere

In Australia rivenuti sorprendenti geroglifici di 4.500 anni fa di origine egiziana?

Geroglifici egiziani trovati in Australia?Australia – Sorprendenti geroglifici sono stati rinvenuti su alcune rocce del Parco Nazionale di Hunter Valley, a circa un centinaio di chilometri a nord di Sidney.
Il dottor Paul White, ricercatore di fama internazionale, parla di elementi riferibili ad origine egiziana, che risalirebbero ad almeno 4.500 anni fa. Continua a leggere

Nel mondo continua a ripresentarsi il fenomeno delle acque rosse:ora tocca All’Australia

acque-rosse-sydney-australia-01.jpgEcco che si ripresenta il curioso fenomeno delle acque rosse. Questa volta il cambio cromatico è toccato alle acque della Bondi Beach, una delle spiagge più famose di Sydney.

Alcuni turisti preoccupati, hanno pensato che il colore rosso fosse dovuto all’attacco di uno squalo a qualche malcapitato nuotatore. Ma a quanto pare, ciò che ha trasformato i mari di fronte a Sydney in un bel colore “rosso sangue” era di natura ben diversa. Continua a leggere

Il 3 Dicembre verrà resa nota la scoperta di curiosity:vediamo alcune ipotesi sulla presunta scoperta storica

Il rover Curiosity avrebbe effettuato una scoperta molto importante sul Pianeta Rosso – ma gli scienziati tacciono su quella che sarebbe una notizia da scrivere negli annali. Abbiamo parlato a sommi capi del contesto in cui è nata questa serie di voci, ma in attesa che il 3 Dicembre in California sia sciolto il nodo, proviamo a capire quali sono le scoperte più verosimili che potrebbero essere state fatte: partendo dalla sicurezza che sia stato il modulo SAM, una sorta di laboratorio chimico integrato a scoprire qualcosa di rivoluzionario. Il pensiero cade senza dubbio sulla possibilità che siano stati trovati composti organici – e sostanze contenenti carbonio che potrebbero indicare la vita, sia potenziale che passate. Ma in campo ci sono altre altre ipotesi. Continua a leggere

Voce di un intelligenza aliena:l’astronauta Sergej Kricevskij svela clamorosi enigmi dei voli spaziali

Oggi molti terrestri riconoscono l’esistenza di un Creatore o di una Mente Superiore e quindi anche la presenza nell’Universo degli esseri intelligenti da essa creati che siamo soliti definire extraterrestri. Essendo dotati di intelligenza, nel corso del loro processo evolutivo devono aver trovato il modo di scambiare informazioni non solo con i propri simili, ma anche con i rappresentanti delle altre forme di vita che si incontrano nel cosmo. Per ora l’umanità, a causa delle proprie limitate possibilità tecniche, non è ancora riuscita a fare lo stesso. Ma l’intelligenza extraterrestre è già entrata in contatto con noi tramite messaggi mentali. Nei primi anni ’90 la redazione del giornale “Cudesa i prikljucenja” (1) mi commissionò un’intervista con un astronauta. Continua a leggere