Hiv il virus scomparso in due pazienti

Come nel caso del “paziente di Berlino” fondamentale è stato il trapianto di midollo osseo: ma davvero abbiamo a che fare con una guarigione definitiva?

HIV, il virus è scomparso in due pazienti.

Un buon risultato raggiunto su due pazienti australiani potrebbe diventare il nuovo piccolo tassello della ricerca volta a debellare definitivamente l’AIDS: potrebbe perché, in casi delicati come questo, il condizionale resta d’obbligo, soprattutto visto l’entusiasmo che genererebbe la scoperta di una cura definitiva contro l’HIV. Basti citare il caso della bambina statunitense, ritenuta guarita poiché sottoposta a terapia antiretrovirale a partire dalle prime ore successive alla sua nascita, per ricordare per quale ragione la cautela sia purtroppo ancora necessaria: appena poche settimane fa, infatti, nuovi controlli hanno riscontrato che la piccola è nuovamente positiva al virus. Continua a leggere

Capelli uomo: come mantenerli sani e forti con i rimedi naturali

Capelli uomo: cercate alcuni rimedi naturali per mantenere forte il vostro cuoio capelluto o quello di vostro marito? Nell’articolo tanti sani consigli tutti da provare!

Capelli uomo: come mantenerli sani e forti con i rimedi naturali

Capelli uomo: bastano poche mosse per renderli più corposi, robusti e vigorosi e chi ci mette lo zampino? Ovviamente i rimedi naturali che grazie alle loro proprietà nutritive, rinforzanti e anticaduta riescono a mantenere in buona salute il cuoio capelluto, ma non solo perché vi consiglieremo anche tecniche da sperimentare comodamente da casa vostra.

Continua a leggere

I 5 crateri misteriosi della Terra (compreso il nuovo buco in Siberia)

Cratere Siberia cop

Molti i misteri del pianeta: da laghi scomparsi, al mostro di Lockeness, passando per sculture sottomarine create nei millenni e la cui origine non è è stata mai dimostrata perfettamente. Tra questi imperscrutabili segreti, la Terra ci regala anche insoliti crateri, o formatisi in tempi remoti o apparsi improvvisamente in pochi giorni qui nella nostra realtà. E che, tuttora, restano inspiegati. Continua a leggere

Quattro cobra reali proteggono il sonno di un neonato. Il VIDEO diventa virale

Cosa c’è di meglio di un orsetto di peluche per conciliare il sonno di un neonato?
Quattro serpenti pericolosi.
cobra reale video youtube neonato sonnoUn video caricato su YouTube, dal titolo “Four Cobra Snakes Protecting Sleeping Baby”, mostra un nenonato dormire profondamente “protetto” da quattro grandi cobra reali.
Pubblicato nel 2013, il filmato di pochi secondi è diventato virale a partire dal week end scorso, raggiungendo in poche ore più di 3 milioni di visualizzazioni.
A un certo punto, il nenonato si rigira nel suo cantuccio “abbracciando” uno dei cobra che rimane impassibile.

Continua a leggere

Per gli scienziati russi il teletrasporto non è più fantascienza

TeletrasportoIl teletrasporto non è più fantascienza, gli scienziati dell’Istituto di Fisica e Tecnologia di Mosca (MFTI) lo hanno dimostrato.

In futuro sarà possibile percorrere lunghe distanze senza l’applicazione di forza fisica ed essere contemporaneamente in due posti. Ad esempio, a Pechino o Mosca o in Siberia e nelle isole della Nuova Zelanda. Non è escluso il teletrasporto per l’esplorazione dello spazio. Continua a leggere

Cani che fiutano i tumori: l’esperienza di Mia

daisycop

È da anni ormai che si parla della capacità dei cani di riconoscere la presenza di tumori attraverso l’olfatto. Il primo caso riconosciuto è del 1989, quando un dalmata, annusando ostinatamente per mesi un neo sulla gamba della padrona, ha permesso che se ne riconoscesse la natura maligna. Non solo, come riporta il Corriere della Sera,  i dati pubblicati in uno studio della rivista scientifica British Medical Journal del 2006 indicano addirittura il 98% di attendibilità dell’olfatto dei cani nel riconoscere la malattia.  Continua a leggere

Multiverso alla prova dei fatti.Simulate le collisioni fra bolle cosmiche

È possibile una verifica sperimentale dei modelli cosmologici basati sul concetto d’inflazione eterna? In particolare, di quelli che prevedono la formazione di molteplici universi? Alcuni ricercatori sostengono di sì: grazie alla simulazione al computer delle collisioni fra bolle. Di Marco Malaspina.

Rappresentazione artistica d'un multiverso con le sue bolle. Crediti: Perimeter Institute
Rappresentazione artistica d’un multiverso con le sue bolle. Crediti: Perimeter Institute

Continua a leggere

TUNNEL SOTTO AL PACIFICO COME QUELLI SU MARTE SOSTIENE RICERCATORE SPAGNOLO

Il ricercatore spagnolo Josè Luis Camacho avrebbe scoperto che sotto il mare terrestre ci sarebbe una vera e propria rete di tunnel segreti simili a quelli presenti su Marte. Questo ha scoperto su Google Earth. Camacho in pratica ha individuato di recente una serie di forme ignote, forse dei tunnel, nelle profondità oceaniche.

Continua a leggere

Dentifricio fatto in casa – Ecco 9 ricette efficaci

Le ricette di seguito proposte sono la naturale risposta volta a sostituire un dentifricio tradizionale pieno di sostanze chimiche (molte ritenute tossiche e cancerogene), per approfondire leggere l’articolo Perche’ i dentifrici di uso comune sono dannosi. E’ possibile acquistare in alcuni negozi come erboristerie o centri biologici delle paste dentifricie salutari e naturali. Chi invece vuole divertirsi nel creare qualcosa di proprio, personalizzabile e con ingredienti che conosce, ecco come fare. Buona lettura! Continua a leggere

Risolto l’enigma del misterioso ‘buco nero’ apparso in Siberia

buco nero cratere yamal siberiaLa sua apparizione improvvisa ha sorpreso il mondo, e a pochi giorni di distanza dal suo avvistamento è ancora al centro dell’interesse globale. Si tratta di un “buco nero” nelle remote terre siberiane, un cratere di circa 80 metri comparso misteriosamente nella Penisola Yamal. Dopo varie speculazioni sulla sua natura, qualcuna di stampo scientifico (il luogo di atterraggio di un UFO) altre di stampo astronomico (l’impronta dell’impatto di un gigantesco meteorite), sembra che l’enigma sia stato finalmente risolto: si trattarebbe del risultato del riscaldamento globale.  Continua a leggere

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.014 follower