Ufo: scoperto un oggetto volante in una foto scattata da Apollo 12?

Ufo Apollo12

Ufo 45 anni dopo: un oggetto volante non identificato sarebbe stato scoperto in un’immagine ripresa dalla missione Apollo 12, partita nel 1969. La foto, scoperta da un utente di Youtube, è stata postata poi sul sito Ufo Sightings Daily, che considera probabile al 95 per cento la sua natura aliena. Realtà o scherzo della luce?

Continue reading Ufo: scoperto un oggetto volante in una foto scattata da Apollo 12?

Luci a LED danno un look speciale per la pista ciclabile in Olanda ispirata a Van Gogh

L’artista olandese Vincent van Gogh è una delle più ammirate figure artistiche di tutta la storia dell’arte. Considerato il grande pioniere del post-impressionismo, le sue opere lasciano   chiunque impressionato.

Nonostante la vita dolorosa dalla puntata enigmatica dell’orecchio tagliato e dal fatto che egli non ha avuto il successo come artista, mentre era in vita, oggi come ho detto, è uno dei più grandi personaggi del mondo dell’arte. Le sue opere sono iconiche, lui è una grande ispirazione per gli incredibili progetti artistici come quello di queste foto.

Continue reading Luci a LED danno un look speciale per la pista ciclabile in Olanda ispirata a Van Gogh

Quanti batteri si trasmettono con un bacio

 Una équipe di scienziati olandesi ha studiato gli effetti del bacio sulla flora batterica orale. Ecco cosa ha scoperto

(Foto: Getty Images)
(Foto: Getty Images)

A saperlo prima, forse Adriano Celentano avrebbe dovuto rivedere a ribasso la sua 24mila baci. Perché, stando a uno studio appena pubblicato sulla rivista open-access Microbiome, scambiarsi 24mila baci equivale, più o meno, a trasferire quasi 2mila miliardi di batteri da una bocca all’altra. Gli autori del lavoro, guidati da Remco Kort, del Dipartimento di microbiologia e biologia dei sistemi di Tno, hanno condotto uno studio su 21 coppie, chiedendo loro di rispondere a un questionario relativo alla frequenza dei baci scambiati, e hanno poi prelevato campioni dalla loro lingua e dalla loro saliva per studiare la composizione della flora batterica orale

Continue reading Quanti batteri si trasmettono con un bacio

Ecco come l’olio di oliva previene il cancro al colon

olio extra vergine di olivaSvelati i meccanismi genetici con cui l’ olio di oliva previene il cancro al colon. È il risultato di uno studio condotto dall’Università Campus Bio-Medico di Roma e dall’Università degli Studi di Teramo, in collaborazione con l’Università degli Studi di Camerino e con il Karolinska Institute di Stoccolma.

Che l’olio extravergine d’oliva fosse un alimento importante per ridurre l’incidenza di numerose neoplasie era stato suggerito, negli ultimi anni, da varie ricerche sperimentali.

Non erano però ancora chiari i meccanismi alla base di quest’azione ‘benefica’. Continue reading Ecco come l’olio di oliva previene il cancro al colon

I Tofet, i cimiteri fenici dedicati ai bambini

di Pierluigi Montalbano

Si tratta di santuari caratteristici dell’area mediterranea centrale.
Sono assenti in Libano, Spagna e Ibiza. Li troviamo in Tunisia (Soùsse e Cartagine), Sicilia (Mòzia, Solùnto e Lillibèo) e Sardegna, a Tharros, Sulci, Monte Sirai, Nora, Cagliari e Bithia. In Africa di età neo-punica, dopo la prima distruzione di Cartagine, abbiamo una proliferazione di tofet.
Sono santuari a cielo aperto in cui l’elemento preponderante non è l’edificio, anche se a volte può esserci. Il tophet è sempre circondato da un temenos (un recinto sacro), all’interno del quale c’è la deposizione di urne in ceramica e stele in pietra.
Generalmente si realizzava a nord dell’abitato in una posizione periferica e non veniva mai spostato: qualora si dovevano fortificare le città, per non spostarlo si arrivava a modificare il percorso delle mura. Le urne contengono le ceneri di fanciulli, infanti, agnelli e capretti e, sporadicamente, uccelli. I bambini potevano essere feti o neonati ma a volte si arrivava fino ai tre-quattro anni. Continue reading I Tofet, i cimiteri fenici dedicati ai bambini

Gli scienziati discendono sul fondo del cratere in Siberia,foto impressionanti

siberia cratere di 5Ricordate l’ enorme cratere di 80 metri  scoperto in Siberia nel luglio scorso? Nel tentativo di saperne di più su questo misterioso buco, un team di geologi russi ha deciso di effettuare  una discesa estrema in corda doppia per andare in fondo al foro. La spedizione è riuscita a condurre test e scattare alcune foto impressionanti.

Continue reading Gli scienziati discendono sul fondo del cratere in Siberia,foto impressionanti

Incredibile nuova scoperta ci avvicina alla clonazione del mammut lanoso

Photo credit: Royal BC Museum

L’ultima  straordinariamente ben conservata carcassa di mammut lanoso scoperta potrebbe finalmente fornire agli scienziati una rara opportunità per portare queste bestie iconiche di nuovo a vita. Gli scienziati hanno ampiamente analizzato il campione, al fine di ricostruire la sua storia di vita e stanno ora cercando di capire se hanno abbastanza DNA per esperimenti di clonazione. Anche se alcuni scienziati cercano disperatamente di fare la storia e far risorgere questi animali da molto tempo estinti, altri si oppongono con forza ajl’idea e hanno ancora una volta messo in evidenza le questioni etiche che circondano questo argomento controverso. Continue reading Incredibile nuova scoperta ci avvicina alla clonazione del mammut lanoso

Studiosi a confronto: “Come comunicheremo con gli Alieni?”

Dove siano, non si sa. Anzi, è ancora da dimostrare che esistano davvero. Ma nel dubbio, meglio prepararsi e scoprire il modo per relazionarci con gli altri abitanti dell’universo. È stato proprio questo l’obiettivo del workshop internazionale “Comunicare attraverso il cosmo: come potremmo farci capire da altre civiltà nella galassia?”, che si è svolto nei giorni scorsi in California, a Mountain View, nel quartier generale del SETI.

COME COMUNICARE CON ALTRE CIVILTÀ DELLO SPAZIO?
COME COMUNICARE CON ALTRE CIVILTÀ DELLO SPAZIO?

 

Continue reading Studiosi a confronto: “Come comunicheremo con gli Alieni?”

Dissesto idrogeologico: via al gioco “Scopri chi è il colpevole”! Ricchi premi

frana dissesto idrogeologico

Tra alluvioni e bombe d’acqua ha preso ufficialmente il via, come accade ormai ogni autunno, il gioco al rimpallo delle responsabilità su condoni e dissesto idrogeologico. Il risultato, come accade ormai ogni autunno, è sempre lo stesso: i più rivendicano che ancora non erano in carica quando si compiva il misfatto, e gli altri se c’erano dormivano. Includendo in quest’ultima risma, ovviamente, le imprese che materialmente hanno tombato fiumi e costruito con la speranza (o la certezza) di un prossimo condono.

 

Continue reading Dissesto idrogeologico: via al gioco “Scopri chi è il colpevole”! Ricchi premi

Scoperta shock sull’Uomo Hobbit: non sarebbe umano

Novità sull’Uomo Hobbit da parte del mondo della scienza: alcune scoperte fanno luce sulla storia dell’uomo prima della sua evoluzione, creando altri punti interrogativi che ad oggi non trovano risposta.

Scoperta shock sull'Uomo Hobbit: non sarebbe umano.
in foto: Chiamato Homo Floresiensis, potrebbe non essere umano

Nuove ricerche scientifiche ogni giorno ci rendono chiaro quanto poco sappiamo realmente della storia del nostro mondo. L’ultima, solo in ordine cronologico, riaccenderebbe i riflettori sugli abitanti ominidi del pianeta che però non sono uomini.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.158 follower